bible_gospel_napoli

“CHI TEN ‘A MAMMA…”

CHI TEN ‘A MAMMA È RICCHE E NUN ‘O SAPE… —> Chi ha una MAMMA è RICCO! —> L’Autore di questa Poesia voleva sottolineare l’importanza di avere una MAMMA —> Quanto è prezioso avere questa “figura” accanto a sè…

La Bibbia è piena di queste “figure” —> Noi sappiamo che il Popolo d’Israele, nella Parola di Dio, aveva una Società “Patriarcale”, ma scopriamo anche, sotto certi aspetti, diverse “figure” di Donne, di MADRI, che presero nelle proprie mani, le redini dei “giochi” politici, economici o culturali del loro  Tempo.

La “figura” della Donna, della MADRE, è sempre stata una “figura” molto importante… Una Donna prima di essere MADRE è anche MOGLIE… Una MOGLIE ed un MARITO, insieme, possono essere “Genitori di FIGLI NATURALI”, ma possono anche essere “Genitori di FIGLI SPIRITUALI” —> Noi tutti siamo chiamati ad essere Genitori di “Qualcuno”!

Essere MADRE di un bambino è un DONO DI DIO —> Salmo 127:3

Prima di assicurarci che i nostri FIGLI abbiano una “posizione” sociale o economica, assicuriamoci che abbiano una “POSIZIONE NELLE VIE DEL SIGNORE”!

Il primo centro di “Informazione” e “Formazione”, sono le MAMME —> Le MAMME hanno quest’incredibile potere “DELL’ESEMPIO”, della “PAZIENZA” e “DELL’AFFETTO”.

Essere Madri

Il primo compito che Dio ha affidato alle MADRI è di AVERE CURA DELL’AMBIENTE DOMESTICO.

Nella Bibbia troviamo l’esempio di alcune Donne che hanno afferrato l’importanza di allevare una Generazione nelle vie di Dio, ma troviamo anche altri esempi di Donne che hanno quasi trasformato il loro “Dono” di essere MADRI in delle “Maledizioni”…

Il rapporto che i Genitori devono avere nei confronti dei loro figli, deve essere un rapporto GIUSTO, EQUILIBRATO e SANO… Molto spesso esistono rapporti troppo “Morbosi” o “Invadenti” nei confronti dei figli… Questa invadenza può essere molto pericolosa e rischiosa, per le “scelte” e le “aspirazioni” future dei figli…

La capacità di un Genitore deve essere quella di INFLUENZARE e non di DIROTTARE i Piani di Dio per i propri Figli!

Molto spesso, i Figli prendono il posto di Dio nella scala delle priorità di un Genitore —> Le priorità vanno sempre rispettate —> DIO VA MESSO AL PRIMO POSTO… SEMPRE!

IOCHEBED

MADRE di Mosè —> Questa Donna non si arrende al Decreto del Faraone che imponeva l’uccisione di tutti i “Figli Maschi”… Conosciamo la Storia… IOCHEBED prende il Bambino, lo mette in un canestro di giunchi, lo porta al Fiume e lo segue fino a quando non arriva nella casa del Faraone… La “figura” di IOCHEBED é una “figura” fondamentale… Il suo NOME significa “LA GLORIA DI DIO” —> Sul suo NOME era già chiaro il suo Ministerio: Di allevare un Uomo che un giorno avrebbe visto la GLORIA DI DIO e l’avrebbe mostrata ad un’intera Nazione, e al Mondo intero… IOCHEBED: Portatrice sana, come MADRE, della GLORIA DI DIO, della MANIFESTAZIONE DELLA SUA PRESENZA! —> Questa Donna riesce a farlo perché non si arrende al Decreto del Faraone.

AGAR

Serva di Abramo… Conosciamo la Storia… Questa Donna partorisce un figlio ad Abramo e Sara: Ismaele… Ad un certo punto, viene mandata via, insieme a suo Figlio, per aver deciso di “capovolgere le priorità”: Per lei era diventato più importante il Piano di Dio per la vita di suo Figlio piuttosto che il Piano di Dio sulla vita di Isacco, iniziando anche a deriderlo —>

Quando i Figli, i Doni di Dio, diventano “motivo di impedimento” per i PIANI DI DIO, ecco che interviene il Signore rimettendo tutto in ordine… E così accade… Dio parla ad Abramo e AGAR viene mandata via, insieme a suo Figlio, ma le viene anche ricordata la Promessa e il Piano di Dio sulla vita di Ismaele —> AGAR doveva mettere a posto le sue priorità! Così, Madre e Figlio lasciano la casa di Abramo, ma ad un certo punto, si trovano nel Deserto senza più una goccia d’acqua… AGAR inizia a disperarsi e a desiderare la morte… Dio non ascolta il lamento di AGAR, ma il pianto del Bambino, e apre gli occhi della Donna, mostrandole un POZZO PIENO D’ACQUA… Grazie a quel POZZO, entrambi riescono a sopravvivere —> Quel POZZO è la figura di GESÙ…
Sempre e comunque il Signore ci accompagna nelle Sue Promesse, ritrovandosi, spesso, ad accompagnarci anche nelle nostre “Disavventure”… Lui è sempre accanto a noi!
Nonostante AGAR fosse consapevole della Promessa e del Piano di Dio per la vita di suo Figlio Ismaele, decide di arrendersi e disperarsi…

REBECCA

Moglie di Isacco… Il suo nome significa “AFFASCINANTE, SEDUTTRICE”... REBECCA non si arrende, perché è certa delle Promesse di Dio sulla vita dei suoi Figli —> Genesi 25:21-23 —> REBECCA è  sterile… Isacco supplica Dio e sua Moglie concepisce 2 gemelli, ma dentro di sé, avverte un “problema” —> I 2 Bambini continuano a spingersi l’un l’altro… REBECCA sente una “battaglia” tra i 2 fratelli… Così si rivolge a Dio, che le da una PROMESSA: “REBECCA stai tranquilla, perché nel tuo grembo ci sono 2 Nazioni… 2 Uomini che fonderanno 2 Nazioni… Ma ricorda che queste Nazioni si combatteranno e la Nazione del Minore, del Secondogenito, sarà più grande della Nazione del Maggiore, del Primogenito” —> Versetto 23 —> Così, REBECCA, partorisce i 2 Gemelli e il Secondogenito esce dalla pancia della Madre, afferrando il calcagno del fratello maggiore… Così viene chiamato GIACOBBE, il “SOPPIANTATORE”… I 2 Bambini crescono e ad un certo punto, Esaù, il Primogenito, vende la sua Primogenitura a Giacobbe… Al momento della Benedizione del Padre e della Divisione dell’Eredità, Esaù viene imbrogliato da Giacobbe, che grazie alla complicità di REBECCA sua MADRE, riesce a prendere dal Padre la Benedizione e la Primogenitura…

Ha agito bene REBECCA imbrogliando suo Figlio Esaù? Ha usato parzialità tra i Figli? —> Nelle cose di Dio, quando Lui ha il pieno controllo di tutto, non possono esserci “Parzialità” —> REBECCA non usò “Parzialità”… Lei semplicemente non si arrese e lottò per vedere i Piani di Dio realizzati nella vita dei suoi Figli —> Dio aveva fatto una Promessa a REBECCA, e lei non fa altro che lottare per quella Promessa!

È fondamentale non arrendersi alle difficoltà e all’evidenza delle circostanze attorno a noi!

REBECCA aveva ricevuto una grande Promessa: IL MAGGIORE SERVIRÀ IL MINORE —> L’Eredità, la Primogenitura spettava a Giacobbe!

MADRI LOTTATE PER I VOSTRI FIGLI

ALLEATEVI CON LORO PER RICERCARE LE BENEDIZIONI E LE PROMESSE DI DIO PER LA LORO VITA!!

MAMME non accontentatevi di un “Augurio” o di un “Fiore”, ma siate soddisfatte nel vedere le PROMESSE di Dio realizzate sui vostri Figli!

SIAMO UOMINI E DONNE CHE CAMMINANO CON LE PROMESSE DI DIO DAVANTI AGLI OCCHI!

REBECCA non fu “imparziale” o “ingiusta” ma decise di lottare per vedere realizzate le PROMESSE DI DIO sulle vite di Giacobbe ed Esaù.

Da Giacobbe sarebbe nata una Grande Nazione… Dai Figli di Giacobbe sarebbe nato un Popolo ricco in Benedizione… Da Giuda, uno dei suoi Figli, sarebbe nato il Re Davide, e dal Re Davide sarebbe nato il RE DEI RE e SIGNORE DEI SIGNORI: GESÙ CRISTO!

“Egli non frantumerà la canna rotta e non spegnerà il lucignolo fumante” —> Isaia 42:3 —> Assicurati che lo Spirito Santo riaccenda e ristabilisca di nuovo le Promesse e i Piani di Dio per la tua vita…

Non arrenderti perché Dio è con te… Lotta affinché il Piano di Dio si compia nella vita dei tuoi Figli…

Non smettere di allearti alle Promesse di Dio per i tuoi Figli…

C’è speranza e c’è Potenza nel Nome di Gesù!!

Pastore Marco Palma

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Gospel Napoli Theme | Made with love.
Top
Follow us: