bible_gospel_napoli

FINALMENTE È DOMENICA… FINALMENTE È “GOSPEL CELEBRATION”!

Non c’è “Luogo Migliore” che quello di STARE ALLA PRESENZA DI DIO, e questo è possibile “Ovunque” e “Comunque” —> Quando vi sono dei “Cuori” che si “arrendono” al Signore e che si aprono a Lui, senza “pregiudizi” nè altri tipi di “condizioni”.

Dio non è “arrabbiato” con noi…
Dio non è “distante” da noi…
Lui è più “VICINO” di quanto crediamo o immaginiamo!

La Storia di cui parleremo tra poco, è facilmente paragonabile al momento che stiamo vivendo ora…

Numeri 21:1-10 —> È una Storia molto conosciuta, grazie alla Simbologia che riscontriamo leggendo questi Versi…
Nell’ambito Medico, nell’ambito della Medicina, troviamo raffigurato molto spesso, il Simbolo di un “Serpente attorcigliato intorno ad un’Asta”… Questo Simbolo è tratto proprio da questa Storia…

La Storia di Oggi…

Un Racconto ricco di “Simboli”, di “Metafore” e di “Elementi” che possiamo facilmente accostare a quello che stiamo vivendo oggi, in questo periodo:

– Il Logo in cui ci troviamo, è un DESERTO —> Anche noi stiamo vivendo una sorta di DESERTO

– Ci sono SERPENTI che escono fuori improvvisamente, ed iniziano ad attaccare e a mordere le persone, “avvelenandole” —> Anche questo possiamo, in un certo senso, paragonarlo a ciò che sta succedendo oggi, con questo “Virus”, che, a detta di alcuni Studiosi, proviene proprio da un SERPENTE… A causa di questo “Virus”, moltissime persone si contagiano ogni giorno e tante di loro, muoiono.

– Ci troviamo davanti ad una PREGHIERA che si eleva a Dio —> Ed anche oggi lo stiamo vivendo: Tantissime persone stanno elevando le loro PREGHIERE a Dio.

– Infine c’è la SOLUZIONE: Un Serpente di Bronzo che viene innalzato su di un’Asta… Chiunque riusciva a guardare questo Serpente, anche se da lontano, veniva guarito, come se fosse stato realmente un Antidoto, un vero Vaccino —> È così sta accadendo anche oggi.

Gli ELEMENTI ci sono tutti —> Stiamo vivendo un momento di DESERTO —> Osea 2:14 —> “…Io l’attirerò, la condurrò nel deserto e parlerò al suo Cuore” —> Ed è proprio un momento di DESERTO quello che stiamo vivendo… Un momento di PRIVAZIONI… Un momento DIFFICILE… DURO…
Ma perché ci troviamo in questo DESERTO? —> Perché crediamo, con tutto il nostro cuore, che Dio voglia PARLARCI! —> “Io ti ho attratta in questo DESERTO per poter PARLARE al tuo Cuore” —> Osea 2:14 —> Questo “TEMPO DI DESERTO”, non è un “TEMPO FINE A SÈ STESSO”… Non è un Tempo da vivere “Superficialmente”, ma è un Tempo in cui, seppure in mezzo al DESERTO, seppure al centro di tutto ciò che stiamo vivendo, Dio desidera PARLARCI!

CHE DIO POSSA PARLARCI PIÙ CHE MAI IN QUESTO DESERTO!

Continuiamo con la Storia…

Cosa succede in questo DESERTO? —> Torniamo un attimo indietro e osserviamo il Popolo di Dio… Viene liberato dalla Schiavitù d’Egitto e si incammina nel DESERTO, per raggiungere la “TERRA PROMESSA” —> Il Popolo d’Israele camminò per 40 anni nel DESERTO prima di arrivare alla TERRA PROMESSA…

Nella Storia di oggi, leggiamo UNO DEI MOTIVI per cui questo Popolo dovette aspettare 40 anni in questo DESERTO: a causa della LAMENTELA! —> Un Popolo che NON AMAVA TANTO “PREGARE DIO”, nè tantomeno INCORAGGIARE le persone e la leadership… Era un Popolo ABITUATO A LAMENTARSI! —> Si LAMENTAVA quando si trovava “Schiavo in Egitto”… Si LAMENTAVA mentre erano lì a fabbricare mattoni… Si LAMENTAVA anche durante il viaggio verso la “Terra Promessa” —> AVEVANO LASCIATO L’EGITTO, MA L’EGITTO NON AVEVA LASCIATO I LORO CUORI!

In questa Storia notiamo una cosa davvero “curiosa”: Il Popolo di Dio inizia a LAMENTARSI subito dopo una VITTORIA —> Davvero una “Grande Contraddizione”, LAMENTARSI DOPO UNA VITTORIA…
Ma torniamo all’inizio della nostra Storia:
Il Re Cananeo di nome ARAD, decise di attaccare il Popolo d’Israele, riuscendo a catturare alcuni di loro… Successivamente, il Popolo di Dio, decise di radunarsi e di elevare una Preghiera a Dio, seppure non fosse ABITUATO A PREGARE: “<<signore, se=”” tu=”” ci=”” fai=”” vincere,=”” dai=”” la=”” vittoria=”” sul=”” re=”” arad,=”” noi=”” saremo=”” completamente=”” devoti=”” a=”” te!=””>>” —> Versetto 2 —> Fecero una Promessa a Dio… E il Signore diede ascolto alla loro voce, e Israele sconfisse completamente il Popolo dei Cananei… Davvero una grandiosa Vittoria… Il Popolo di Dio poteva finalmente “Esultare” e “Festeggiare”… E invece, inizia a LAMENTARSI… Perché? —> Per ritornare al “punto di partenza” ed intraprendere nuovamente un “Viaggio nel DESERTO”…
Quale fu la loro LAMENTELA? —> Iniziano a CRITICARE Dio e Mosè —> “<<perché ci=”” avete=”” fatti=”” uscire=”” dall’egitto?=”” volete=”” farci=”” morire=”” nel=”” deserto?=”” qui=”” non=”” c’è=”” pane=”” e=”” acqua,=”” ma=”” solo=”” questo=”” “cibo=”” miserabile”=”” (la=”” manna)=””>>” —> Versetto 5.

LA LAMENTELA NON È MAI GIUSTIFICABILE, SOPRATTUTTO DOPO UNA VITTORIA, E SOPRATTUTTO SE IL NOSTRO DIO È “DIO”, L’UNICO E VERO DIO!

Si, è vero, il Popolo d’Israele si trovava nel Deserto, e allo stesso modo ci troviamo anche noi… È vero, non vi era molto cibo, ed anche noi viviamo, seppure in parte, questa difficoltà…

La LAMENTELA portò al Popolo di Dio, qualcosa di TREMENDO —> Dio mandò in mezzo al Popolo dei SERPENTI VELENOSI, che iniziarono a mordere alcune persone, uccidendole.

DOMANDA: Ma da dove sono usciti fuori questi SERPENTI? —> Sappiamo che il SERPENTE, può vivere anche nel DESERTO, ma come mai questi SERPENTI escono fuori soltanto ora? —> Ognuno di noi, vive sotto la PROTEZIONE di Dio… Noi vogliamo credere che Lui è il nostro “Scudo” e la nostra “Fortezza”… Lui ci circonda con il Suo Amore e la Sua Protezione…

Anche il Popolo d’Israele viveva SOTTO LA PROTEZIONE DI DIO… Ma poi iniziò a LAMENTARSI…

LA LAMENTELA CI FA SPOSTARE DI POSIZIONE… A CAUSA DELLA LAMENTELA, USCIAMO DALLA PROTEZIONE DI DIO!

Quei SERPENTI erano sempre stati lì, in uno dei loro “habitat preferiti”, ma la PROTEZIONE E LA MANO DI DIO riusciva a FERMARLI… Fino al momento della LAMENTELA —> Nel momento in cui, il Popolo di Dio decise di LAMENTARSI e di ANDARE CONTRO DIO, automaticamente, la PROTEZIONE DEL SIGNORE SI SPOSTA… In quell’istante, escono fuori quei SERPENTI…

QUANTO È IMPORTANTE RIMANERE “IN CRISTO”? QUANTO È IMPORTANTE RIMANERE NELLE SUE MANI?

LA LAMENTELA CI PORTA LONTANI DA DIO E DALLA SUA PROTEZIONE!

Stiamo attenti a “Mormorare”, a “Criticare” o a “Lamentarci”, anche in questo Tempo Particolare… Probabilmente puoi pensare che questo Tempo, sia il momento ideale per LAMENTARTI, ma ricorda che potresti spendere meglio questo tuo Tempo, facendo qualcosa di migliore e di più utile —> INVECE DI LAMENTARTI, INIZIA A PREGARE DIO CHE TI DIA LA VITTORIA!

SIGNORE, DAMMI LA VITTORIA!

SMETTILA DI LAMENTARTI!

LA LAMENTELA NON TI PORTERÀ AVANTI, MA TI PORTERÀ SOLAMENTE LONTANO DALLA SUA PRESENZA E DALLA SUA PROTEZIONE!

Continuiamo con la Storia…

Il Popolo di Dio torna da Mosé e inizia a “pentirsi” —> “<>” —> Versetto 7 —> E Dio risponde a Mosé, dando al Popolo la “Via d’Uscita”: “<<mosé, costruisci=”” un=”” serpente=”” di=”” bronzo,=”” avvolgilo=”” intorno=”” ad=”” una=”” lunga=”” asta=”” e=”” ponilo=”” in=”” punto=”” visibile=”” a=”” tutti,=”” perché=”” succederà=”” che=”” chiunque=”” vedrà=”” questa=”” scultura=”” sarà=”” guarito=”” all’istante=””>>” —> Versetto 8

Quello che Mosè aveva costruito, non era altro che la “Figura” di ciò che sarebbe avvenuto migliaia di anni dopo… Gesù stesso lo svelerà più avanti: “<>” —> Giovanni 3:14
Gesù si è fatto carico di tutti i peccati del Mondo, fino a diventare la cosa peggiore al Mondo: il Serpente, il quale da sempre raffigura il MALE!
Gesù è diventato “Serpente di Carne”, caricandosi dei nostri peccati, fino a diventare “PECCATO” Lui Stesso, per la GIUSTIZIA DI DIO verso la nostra vita!

È meraviglioso sapere che c’è stato qualcosa che ha “anticipato” di migliaia di anni, ciò che sarebbe accaduto successivamente con Gesù!

DOMANDA: Ma perché proprio “di Bronzo”? Sappiamo bene che il Bronzo è una “LEGA” di 2 Elementi: “Rame” e “Stagno”… La cosa straordinaria è sapere che Gesù stesso era una LEGA: Lui era VERO UOMO, VERO DIO!

DOMANDA: Cosa rappresenta “l’Asta”? L’Asta, intorno alla quale era attorcigliato il Serpente, raffigura la CROCE, piantata sul Golgota; Nella Parola di Dio, è scritto che “chiunque guarda quella CROCE e invoca COLUI CHE È SOPRA QUELLA CROCE, riceverà SALVEZZA” —> Romani 10:9

È meraviglioso sapere che tutti questi “Elementi”, ancora oggi, in questo Tempo difficile, ci parlano della SALVEZZA, dell’ANTIDOTO e della VIA D’USCITA!
Nel “Tempo del Deserto”, Dio ha innalzato “Qualcuno” per la mia e a tua SALVEZZA —> GUARDA ALLA SUA CROCE E AL SUO SACRIFICIO!

Molte persone utilizzano i “Crocifissi” come dei veri e propri “Talismani”, degli “Oggetti Magici”… Pensano di poter ricevere “Guarigione” o “Liberazione”, soltanto rivolgendosi a quell’Oggetto e magari “baciandolo” semplicemente…
Ma noi sappiamo che non è un semplice oggetto ad essere Potente…

Nel Deserto salì un Oggetto di Bronzo, ma per noi, 2000 anni fa, sul Golgota, su quella Croce, non salì un “OGGETTO”, ma salì il “FIGLIO DI DIO”!

SU QUELLA CROCE NON SALÌ “UN OGGETTO”, MA SALÌ “GESÙ CRISTO”, IL FIGLIO DI DIO!

È Gesù che porta Guarigione, Liberazione e Salvezza!

Successivamente, al Tempo dei Re, leggiamo nella Sua Parola, che questo OGGETTO, questo SIMBOLO, questa SCULTURA del “SERPENTE ATTORCIGLIATO INTORNO AD UN’ASTA”, era stato ben conservato e veniva anche ADORATO ed ESALTATO dalle persone… Era diventato un vero “Simbolo di Adorazione”…
Ma Ezechia decise di fare qualcosa: Prese quell’OGGETTO, lo spezzò e lo distrusse, perché voleva che il Popolo potesse riconoscere il vero “Potere”, la vera “Potenza”, non in un “OGGETTO”, ma in Dio, e in Gesù Cristo, in grado ancora oggi di “Salvare” e “Guarire” le nostre vite!!

DOMANDA: Quanto era alta quest’Asta, in modo da poter essere vista da milioni di persone nel Deserto? Lo Spirito Santo ci ricorda che non è un “OGGETTO” o un “LUOGO SPECIFICO” che il Popolo di Dio doveva guardare… Bastava che le persone fossero semplicemente “orientate” in “QUELLA DIREZIONE”, per trovare Guarigione… E così è lo stesso anche per noi…
Il Popolo di Dio nel Deserto, in maniera “figurativa”, guardava alle PROMESSE DI DIO RIGUARDANTI LA TERRA PROMESSA!

Noi dobbiamo guardare in DIREZIONE DI CRISTO! —> Non è un “Luogo”, né un “Oggetto” ciò che dobbiamo guardare, ma è la DIREZIONE!

DOBBIAMO GUARDARE ALLE PROMESSE CHE DIO HA FATTO ALLA NOSTRA VITA!

Quando tu ricordi le PROMESSE che Dio ti ha fatto, è proprio in quel momento che L’ANTIDOTO VINCE OGNI VELENO NEL TUO CORPO…
Se in questo periodo ti senti “Avvelenato”, sappi che esiste un Antidoto —>

Guarda a Cristo…
Guarda nella Sua Direzione…
Guarda alle Sue Promesse…
Guarda a ciò che Lui un giorno ha fatto per te…

DOMANDA: Per quale motivo Dio disse a Mosè di costruire proprio un Serpente di Bronzo? Perché proprio “quell’Animale”, quel “Simbolo” che aveva condotto quel Popolo alla morte? —> Perché quelle persone dovevano guardare la cosa PIÙ BRUTTA che gli fosse capitata… Dovevano guardare il momento PIÙ BASSO della loro vita, per ricordare che proprio in quel momento, Dio li aveva Salvati, dando loro una “Nuova Opportunità”, una “Nuova Chance”.

Nel “momento dell’Avvelenamento… Nel “momento più vicino alla morte”, il Popolo di Dio doveva guardare nella DIREZIONE di ciò che li aveva messi in quella condizione.

Il Signore ci ricorda di osservare attentamente “QUESTO MOMENTO COSÌ BRUTTO”, così da poter DIRE e TESTIMONIARE agli altri che nel momento più difficile della nostra vita, abbiamo trovato LA SALVEZZA IN GESÙ CRISTO!

Immaginiamo ora, alcuni “OGGETTI”, alcuni “SIMBOLI” che hanno accompagnato diversi personaggi della Bibbia, i quali, soltanto nel guardare a quegli “Oggetti”, ricordavano i momenti più brutti della loro vita…

Immaginiamo Pietro, che ad ogni canto del “Gallo”, ricordava di aver rinnegato Gesù…Allo stesso tempo, ringraziava il Signore per il perdono…

Immaginiamo Paolo che attraversava la “Via di Damasco”, ed ogni volta che si trovava su quella Via, ricordava il momento in cui si preparava a perseguitare la Chiesa di Cristo… Ma ricordava anche che in quel Luogo, aveva conosciuto il Suo Signore e Salvatore, proprio su quella Via…

Immaginiamo la Donna Adultera, ogni volta che si trovava ad osservare una “pietra”… Nel farlo, ricordava di essersi trovata di fronte a quegli Uomini pronti a lapidarla… Nell’osservare le pietre, questa Donna ricordava il momento PIÙ BASSO della sua vita, che corrispondeva però, anche al momento PIÙ ALTO è PIÙ BELLO, perché mentre si trovava a terra, di fronte a quelle persone, conobbe Gesù…

IL MOMENTO PIÙ BASSO PER IL POPOLO DI DIO, CORRISPONDEVA AL LORO MOMENTO PIÙ ALTO!

Osservando “quel Serpente”, seppure da molto lontano, loro ricordavano il loro “Momento più Basso”, il momento del Veleno, ma contemporaneamente, ricordavano anche il loro “Momento più Alto, il momento in cui Dio li liberò da quel Veleno!

Che ognuno di noi possa RICORDARE e SCOLPIRE nella propria Mente e nel proprio Cuore, questo Tempo così BRUTTO, con occhi diversi!

Può essere per te IL MOMENTO PIÙ BRUTTO, ma chiedi a Dio di trasformarlo nel MOMENTO PIÙ ALTO della tua vita, il momento in cui Dio ti libera dal Veleno, dalla Paura e dalla Preoccupazione!

Guarda la Croce, guarda a quel Sacrificio, ma fallo pensando che sia il MOMENTO PIÙ BELLO E POTENTE DELLA TUA VITA!

Guarda con FIDUCIA al momento che stai attraversando… Tu non morirai in questo “Deserto”, ma lo guarderai CON FIDUCIA!!

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Gospel Napoli Theme | Made with love.
Top
Follow us: